È iniziato il processo nei confronti della troupe di “Fuori dal coro” per i fatti di Portisco

fuori dal coro portisco mario giordano rete 4 mediaset

La troupe di “Fuori dal Coro” alla sbarra per un servizio girato a Portisco.

E’ iniziato il processo nei confronti della troupe di “Fuori dal coro”, nota trasmissione di Rete 4 condotta da Mario Giordano, per i fatti di Portisco. Coimputati una giornalista di Cologno Monzese, un operatore di Cagliari, un addetto alla sicurezza di Sorso e un altro di Cagliari e i proprietari di una casa a Portisco, Vito Renzo Matarrese e Daniele Matarrese. I quali, insieme alla troupe televisiva, avevano avuto un incontro con l’occupante della casa,  Laaraj Abdelbadset, nato a Ozieri e domiciliato a Portisco, che viveva nell’immobile con la famiglia. L’incontro sarebbe presto degenerato. Uno scontro verbale, un contatto fisico in cui la giornalista e la moglie dell’occupante avrebbero subito un colpo. Infine una accusa scritta nero su bianco nella querela: la presunta ”irruzione” dei proprietari della casa, in cui una donna avrebbe anche subito un pugno in faccia.

Una vicenda che ha fatto discutere già al momento del servizio andato in onda durante la trasmissione, in cui sembrerebbe risultare che la giornalista avrebbe subito a sua volta una aggressione fisica e in cui sarebbe ridimensionato l’evento oggetto della querela, quella asserita irruzione violenta che in realtà sembrerebbe essere più un “affacciarsi” appena oltre l’ingresso dell’abitazione per pochi istanti, con uno scontro verbale – e forse fisico – tra occupanti e alcuni degli intervenuti.

Tutti gli imputati respingono le accuse, dall’operatore ai proprietari di casa, i quali, come scrive La Nuova Sardegna, avrebbero affermato che la situazione sarebbe nata casualmente, e che l’arrivo della troupe non fosse previsto.

Condividi l'articolo