All’Isola Rossa l’arte di Vincenzo Ganadu per dire no alle plastiche in mare

Appuntamento per venerdì 20 settembre.

Sostegno alla lotta contro l’inquinamento e sensibilizzazione. Sono i due concetti chiave dell’evento “Una presa di coscienza”, organizzato dall’associazione sportiva Marinedda Bay insieme all’artista Vincenzo Ganadu. La manifestazione, programmata inizialmente per il 31 agosto e rinviata a causa del maltempo, si svolgerà venerdì 20 settembre nella spiaggia della Marinedda dalle ore 15 in poi.

La spiaggia del Comune di Trinità d’Agultu, protagonista con il surf da onda delle competizioni Marinedda Bay Open e Nesos king of grommets, torna ancora sulla scena per una buona causa. Dopodomani si svolgerà una performance per dire no alle plastiche in mare e per sensibilizzare i tanti turisti ancora presenti sulle problematiche dell’inquinamento. L’iniziativa, sposata dall’associazione sportiva Marinedda Bay e patrocinata dal Comune di Trinità d’Agultu, si intitola “Una presa di coscienza” e fa riferimento alle creazioni di Vincenzo Ganadu, originario di Sassari ma con radici anche a Isola Rossa, surfista e artista da oltre trent’anni.

La giornata di venerdì inizierà proprio con l’iniziativa del Comune di Trinità d’Agultu che ha aderito alla 27esima edizione di Legambiente denominata “Puliamo il mondo”. Le classi della scuola primaria e della secondaria in mattinata si recheranno alla Marinedda per una raccolta straordinaria di rifiuti, una giornata che servirà soprattutto a sensibilizzare i giovani e tutta la popolazione.

A seguire, a partire dalle tre del pomeriggio, inizierà l’attività di “Una presa di coscienza” con il live painting di una tavola di surf per mano di Vincenzo Ganadu, che coinvolgerà i ragazzi dell’associazione, i tanti allievi della scuola di surf Nesos surf school e tutti coloro che vorranno partecipare. Il tema sarà il grave problema dell’inquinamento dalle plastiche e dalle micro-plastiche. L’evento è libero e aperto a tutti, in particolare ai più giovani che vorranno esprimere le loro emozioni con l’arte. A fine serata i partecipanti potranno infine scambiare le loro opere con quelle dell’artista e chi riuscirà a raccogliere più plastica riceverà un riconoscimento: una sorta di gioco artistico che ha come obiettivo quello di sensibilizzare la popolazione.

Gli eventi organizzati dall’associazione sportiva Marinedda Bay sono supportati da Monster Energy, Nesos surf shop, Marineddabay e Cantina Li Seddi, birra Dolmen con il patrocinio del Comune di Trinità d’Agultu e in collaborazione con il Bar ristorante il Cormorano, il Chioscobar Mistral, il Ristorante il Saggittario, Canneddi beach di Cala Rossa, e l’Aqua Fantasy.

(Visited 112 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!