Lavori al potabilizzatore dell’Agnata: disagi per molti comuni della Gallura

I comuni interessati.

Mercoledì 28 novembre i tecnici di Abbanoa eseguiranno un importante intervento di efficientamento del potabilizzatore dell’Agnata al servizio dei Comuni di Olbia, Loiri Porto San Paolo, Golfo Aranci, Telti, Monti, Padru, Arzachena, Palau, La Maddalena, Sant’Antonio di Gallura, Luogosanto e Aglientu. I lavori riguardano l’installazione di una nuova valvola regolatrice dell’acqua grezza in arrivo all’impianto dall’invaso del Liscia.

L’intervento rientra nel programma di efficientamento del potabilizzatore che Abbanoa sta portando avanti e che ha già consentito di attivare una nuova sezione di trattamento con nuovi sistemi di chiariflocculazione e filtrazione. La capacità di produzione dell’impianto è passata, infatti, dai precedenti 500 litri al secondo a ben 1200 litri al secondo. Un risultato che ha consentito nelle ultime tre stagioni estive di evitare restrizioni e far fronte all’aumento esponenziale dei consumi nel periodo estivo.

I tecnici di Abbanoa hanno approntato un piano che, tramite una serie di manovre in rete e rimodulazione delle scorte nei serbatoi, consentirà di limitare quanto possibile i disagi dell’erogazione nei centri abitati serviti dall’acquedotto Liscia che si approvvigiona proprio dal potabilizzatore dell’Agnata. Non sono previste interruzioni totali dell’erogazione, ma in base all’andamento dei consumi, alla disponibilità delle riserve nei serbatoi e ai tempi di recupero delle scorte, potrebbero verificarsi cali di pressione e portata con i seguenti orari:

  • Dalle 10 alle 22: Loiri Porto San Paolo
  • Dalle 12 alle 22: Palau
  • Dalle 14 alle 22: Olbia,
  • Dalle 16 alle 22: Arzachena, Golfo Aranci, Padru, Telti, Monti, Sant’Antonio, Luogosanto, Aglienti e La Maddalena

Gli interventi nel potabilizzatore inizieranno, invece, già alle 5 del mattino. Gli operatori di rete di Abbanoa saranno mobilitati per dare il via immediatamente alle operazioni di regolazione. I serbatoio saranno costantemente monitorati per limitare quanto possibile i disagi. Alla conclusione dei lavori, le squadre daranno il via al ripristino dell’erogazione: le operazioni riguarderanno prima il riavvio della produzione di acqua potabile nell’impianto dell’Agnata e successivamente la riapertura dei due rami d’acquedotto e il riempimento dei serbatoi. Verso le 22 l’erogazione all’utenza sarà a pieno regime.

(Visited 276 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!