Il piccolo Luca nasce in casa a Oniferi aiutato da nonna, bisnonna e zia

Il piccolo Luca Preiata nato a Oniferi.

Non ha voluto aspettare il piccolo Luca Preiata. Aveva fretta di nascere e così è stato. Questa mattina sua madre, Laura Calvia, 18enne di Oniferi, in provincia di Nuoro, l’ha dato alla luce in casa con venti giorni di anticipo sul termine dei nove mesi. Laura si era svegliata verso le cinque e la madre si era resa subito conto che c’era qualcosa di diverso in lei. Alle 6.30 era iniziato il travaglio. I famigliari hanno chiamato immediatamente il 118.

Ma il piccolo Luca aveva fretta e non ha aspettato i medici. È nato in casa alle 6.59. Ad assistere Laura nel parto c’erano la madre Monica, la bisnonna e la zia. Il piccolo Luca ha pesato 2.700 grammi ed è alto 46 centimetri. Il bimbo e la mamma stanno benissimo e sono stati trasferiti al San Francesco di Nuoro per le visite di controllo. In paese, che ricordiamo conta 887 abitanti, la notizia è stata accolta con stupore e gioia da tutti. Compresi gli amministratori comunali e la vice sindaca Daniela Daga, che ha subito dato gli auguri al nonno materno Giovanni.

Ad essi, si aggiungono gli auguri della sindaca, Stefania Piras, giunta peraltro di recente agli onori delle cronache, non solo regionali, per aver posto l’attenzione sul fatto che in paese mancasse il medico di base e fosse vietato ammalarsi. “Leggevo oggi che in Sardegna mancano ben 100 medici di base e presto ne risulterà privo anche Oliena. La notizia della nascita di questo piccolo concittadino, mi ha sorpreso perché ormai non si partorisce più in casa da quaranta anni e l’età delle partorienti è oggi molto più avanzata di quella di Laura. È stata fortunata che sia andato tutto bene e rivolgo a tutti i miei più sinceri auguri”, ha commentato.

(Visited 7.620 times, 1 visits today)
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!