Oltre 2 tonnellate di marijuana in un capannone: arrestato un 40enne

Maxi sequestro di marijuana.

Blitz della Squadra Mobile a Villacidro, in un capannone trovati 2500 chili di infiorescenze di marijuana e 500 piante in essicazione. Arrestato un quarantenne pregiudicato di Nuoro per produzione e traffico di sostanza stupefacente. Nel corso dell’operazione sequestrati altri 250 chili di infiorescenze e 2000 piante con valori di poco superiori ai limiti consentiti.

All’alba di ieri, gli uomini della Squadra Mobile di Cagliari, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine di Abbasanta, sono intervenuti e hanno arrestato l’uomo nella sua azienda agricola, nelle campagne di Villacidro, conservava all’interno di sacchi di juta oltre 2 tonnellate e mezzo di infiorescenze e 500 piante di marijuana in essicazione. Dalle prime analisi a campione, svolte dal Dipartimento di Scienze dell’Ambiente dell’Università di Cagliari, le piante e le infiorescenze avevano valori di principio attivo (THC) in media 18 volte superiori al limite massimo consentito. Sul mercato illegale la droga sequestrata avrebbe fruttato circa un milione di euro. L’arrestato è stato posto ai domiciliari su ordine della pubblico ministero di Cagliari.

Le piante illegali e le infiorescenze erano nascoste in mezzo alla marijuana “legale”. Infatti, nel corso della stessa operazione sono state poste sotto sequestro altre 2000 piante di marijuana sativa e 250 chili di rami con infiorescenze, che dalle analisi avevano un principio attivo di poco superiore a quello consentito, per il quale non è prevista alcuna sanzione penale. A seguito dell’udienza tenutasi questa mattina, il Giudice ha convalidato l’arresto e condannato a 18 mesi con sospensione cautelare della pena.

YouTube video
Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura