Record di pazienti per il Mater Olbia nella giornata di visite gratuite, promossi reparti e ambulatori

Il bilancio della giornata di visite al Mater Olbia.

Circa 1400 pazienti che hanno richiesto visite specialistiche e oltre 1000 tra visitatori e accompagnatori. Questo il significativo bilancio della prima giornata di porte aperte “Mater Olbia per te”, l’iniziativa promossa oggi e dedicata a tutta la popolazione, che permetteva di effettuare visite mediche gratuite e conoscere più nel dettaglio reparti, servizi e tecnologie del Mater Olbia Hospital.

Per l’Open Day il Mater Olbia Hospital ha messo in campo l’intero staff medico, il personale sanitario e la squadra di accoglienza, in tutto oltre 120 persone. Hanno collaborato anche alcuni specialisti della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma.
Tra le 26 prestazioni messe a disposizione nei diversi ambulatori specialistici, le più richieste sono risultate quelle afferenti all’area della salute della donna (visite ginecologiche e senologiche), le visite endocrinologiche e di chirurgia endocrina, le visite cardiologiche, quelle ortopediche e fisiatriche, nonché le visite neurologiche e neurochirurgiche. Tutti gli ambulatori hanno registrato il gradimento della popolazione e le prestazioni sono state effettuate in un clima di grande disponibilità, testimoniando una forte “domanda di salute”.

“Questo primo Open Day è un segnale di vicinanza rivolto alla Gallura e a tutta la Sardegna”, ha detto Giovanni Raimondi, amministratore delegato del Mater Olbia Hospital e presidente della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. “Questo è il motivo per cui insieme a Qatar Foundation Endowment abbiamo investito così decisamente nel Mater Olbia, per arricchire l’offerta di salute della Regione sul piano clinico e della ricerca”, ha aggiunto.

“Siamo davvero soddisfatti della risposta che oggi abbiamo avuto dalla popolazione”, ha affermato Alessandra Falsetti, neo direttore Generale del Mater Olbia Hospital, “che ripaga di tutti gli sforzi che stiamo compiendo e dell’impegno di tutto il personale. È il primo passo di un percorso che vuole condurre il Mater Olbia a essere sempre più radicato nel territorio sardo”.

“Con l’Open Day volevamo dare un abbraccio a questo splendido territorio e siamo stati travolti da un altrettanto amichevole abbraccio della popolazione. Questo fatto ci inorgoglisce, e ci entusiasma l’apprezzamento delle persone che stanno scoprendo sempre di più il Mater Olbia”, ha sottolineato il professor Rocco Bellantone, direttore scientifico del Mater Olbia e Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. “Il successo di oggi – ha proseguito Bellantone – è la conferma di quanto abbiamo visto nelle settimane precedenti: le persone stanno imparando a fidarsi del Mater Olbia, apprezzando sempre più gli specialisti che lo animano”.

Nel corso della sua visita all’ospedale, Quirico Sanna, assessore agli Enti Locali, Urbanistica e Finanze della Regione Sardegna, ha evidenziato che “la grande affluenza registrata all’Open Day del Mater Olbia è la migliore testimonianza di una grande giornata di salute pubblica. È una giornata particolarmente felice, con i cittadini che sono convenuti per usufruire di un servizio pubblico in quanto il Mater Olbia è parte integrante del servizio sanitario della Regione Sardegna. A noi interessa una sola cosa: il paziente. Vogliamo che sia curato bene in Sardegna, fruendo di un’offerta sanitaria d’eccellenza”.

(Visited 1.952 times, 7 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!