Mauro, il custode di Budelli sfrattato che non vuole lasciare l’isola: “La mia vita è qui”

Il Parco di La Maddalena ha sfrattato il custode di Budelli.

I vertici dell’ente Parco di La Maddalena hanno deciso per lo sgombero definitivo di Mauro Morandi, lo storico abitante e custode di Budelli. Morandi vive nell’ex rifugio della Seconda Guerra Mondiale da quasi trent’anni. “In questi anni ho fatto tutto quello c’era da fare per tutelare l’ambiente e la natura – spiega – . Ho fatto tutto quello che non faceva il Parco, notte giorno. Chiamavo la Capitaneria di Porto di La Maddalena in caso di emergenza o per far segnalazioni, anche se tutto ciò non mi competeva ho fatto il massimo per fare rispettare l ambiente”.

A 79 anni si ritrova a combattere la sua più difficile battaglia contro il Parco per rimanere a vivere nella sua amata isola. “Da tutto il mondo vedono le mie foto nei social e anche quello è un modo di far pubblicità all’isola  – continua Mauro -. Sin ora ho avuto un buon ruolo nell’isola, il mio scopo è stato sempre quello di far conoscere la bellezza della natura, imparando ad amare il mare, il vento e ciò che circonda la natura”.

Da oltre 20 anni, Mauro vigila costantemente, allontanando e segnalando chi calpesta le preziose sabbie della Cala.  In tutti questi anni si è preso cura dei sentieri che collegano le varie parti dell’isola, contribuendo a tenere pulito dalla spazzatura le aree più frequentate dai turisti.

E conclude: “Io non voglio esser pagato, ho la mia pensione. Quale fastidio dò al Parco? Sono immerso nella natura e non voglio andare via, voglio esser utile a tutti. Facevo l’insegnante e lo faccio adesso per insegnare e proporre l’amore per la natura. Non voglio essere assunto da nessuno. A 79 anni non sono più nessuno andando a vivere in città. I bar, la vita mondana non fanno per me. La mia vita è qui”.

 

(Visited 2.437 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!