Le messe non riprendono ancora, la scelta sofferta della diocesi

La decisione della diocesi di Tempio Ampurias.

Per il momento e fino a nuove disposizioni niente messe. Questo è quanto deciso dalla diocesi di Tempio Ampurias e comunicato ai propri parroci e fedeli. Una decisione sicuramente sofferta, a dovuta, in particolar modo al fatto che l’ordinanza del presidente della Regione sia sotto l’osservazione del governo nazionale. Un aiuto è arrivato anche dai segni di apertura da parte dello stesso governo che potrebbe aprire alle funzioni con la presenza dei fedeli nell’ultima settimana di maggio.

Restano comunque aperte le chiese per la preghiera personale, evitando ogni assembramento, ed osservando il distanziamento di almeno un metro e l’uso della mascherina. È consentita, inoltre, la celebrazione dei funerali, con un massimo di 15 persone. Anche in questo caso è indispensabile l’uso della mascherina.

La diocesi di Tempio Ampurias, inoltre, invita i fedeli a rimanere a casa quando presentino una temperatura corporea oltre i 37,5°C, a non accedere alla chiesa e a non partecipare alle celebrazioni esequiali in presenza di sintomi di influenza o quando vi sia stato contatto con persone positive a SARS-COV-2 nei giorni precedenti. I funerali, infine, potranno essere celebrati all’aperto, in luogo idoneo o nel cimitero.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura