Non si fermano all’alt della polizia, inseguimento nella notte per le vie di Olbia

Il conducente aveva bevuto.

Continua senza sosta l’attività da parte degli agenti del commissariato di Olbia l’attività di prevenzione e controllo volta al contrasto della microcriminalità, specialmente in città.

In particolare alcune sere fa gli agenti del commissariato si sono messi all’inseguimento di due pregiudicati olbiesi che a bordo di una moto non si sono fermati all’alt della polizia, sebbene sembrava che si stessero fermando al posto di controllo. Erano le ore da poco passate le 22 quando i due si sono dati alla fuga cercando di far perdere le proprie tracce. Immediatamente la volante intraprendeva l’inseguimento, ma la moto agilmente ed a forte velocità spariva tra gli incroci delle vie cittadine.

Le ricerche sono proseguite con l’aiuto di un’altra volante, e nel frattempo i fuggitivi si erano separati in direzioni opposte. Nonostante tutto gli agenti del Ccommissariato sono riusciti sia ad intercettare sia il passeggero che tentava di confondersi tra i pedoni e poco dopo anche il conducente, che era quasi giunto al sicuro nella propria abitazione anche guidando contromano. A seguito del controllo è stato accertato che il conducente, già noto alle forze di polizia, guidava la moto in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico di 1.4, motivo principale per il quale aveva tentato di scappare. La bravata è costata al pregiudicato olbiese di 51 anni una denuncia per guida in stato d’ebbrezza e il sequestro del motociclo.

Anche nel momento in cui la moto veniva caricata sul carro attrezzi, l’uomo tentava di riprendersi il proprio veicolo per ripartire, poi nuovamente bloccato ha minacciato di volerlo incendiare con un accendino.

Solo la professionalità e la perseveranza dell’equipaggi operanti riusciva a calmare il soggetto e a dissuaderlo dalle proprie azioni.

(Visited 1.561 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!