Notte sarda ad Arzachena con 300 figuranti e il rito di “Li Chjiusoni”

Il primo agosto Arzachena festeggia la Notte sarda

Martedì primo agosto, il centro storico di Arzachena accende i riflettori sulla cultura e le tradizioni isolane con la Notte sarda. Grande corteo di 300 figuranti protagonisti della seconda edizione. L’evento organizzato da Ichnosound per il Comune di Arzachena è promosso dalla delegata alla Cultura, Valentina Geromino.

Maschere e gruppi folk

L’appuntamento riunisce i più famosi e amati gruppi mascherati e folcloristici della Sardegna, che sfileranno in corteo da corso Garibaldi sino a piazza Risorgimento a partire dalle 18:30. Qui, si terranno le esibizioni dei singoli gruppi sino a tarda notte. Saranno ad Arzachena per l’occasione i Mamutzones di Samugheo, i Mamuthones e gli Issohadores di Mamoiada, i Boes e Merdules di Ottana, i Tamburinos e gli Sbandieratori di Oristano. Ci saranno poi i gruppi folcloristici San Michele Arcangelo di Bono, San Sebastiano di Samugheo, Su Gologone di Oliena e il Tenore Galteddesu, i Tenores Murales e il gruppo folk dei bambini di Bono. Molto amato dai visitatori per una foto ricordo, quest’anno prende parte all’evento anche il carro antico trainato dai buoi proveniente da Scano di Montiferro.

La delegata Valentina Geronimo

“La Notte Sarda rientra nell’ambito di quegli obiettivi di carattere culturale rivolti alla valorizzazione delle tradizioni locali e regionali – spiega Valentina Geromino, delegata alla Cultura -. L’iniziativa, che lo scorso anno ha avuto un riscontro molto positivo in termini di varietà dell’offerta e di partecipazione del pubblico, è stata selezionata tra quelle più rilevanti e strategiche utili alla rivitalizzazione del centro storico. Grazie anche alla presenza di numerosi gruppi folk e maschere tipiche provenienti da tutta la Sardegna. Per questa edizione, abbiamo rafforzato la proposta, integrando la Notte Sarda con la tradizionale sagra di li chjusoni, uno dei piatti galluresi per antonomasia, che si celebra ogni primo agosto nelle case degli arzachenesi”.

Il gruppo folk Santa Maria di Arzachena curerà la preparazione e la degustazione di un quintale e mezzo di gnocchetti. Sono impegnate una decina di persone nella lavorazione a mano della pasta fresca preparata con ingredienti semplici. Farina di grano duro, acqua e sale, e condita con salsa di pomodoro e carne di maiale (pulpeddi). Saranno serviti a partire dalle ore 20.

Condividi l'articolo