Chiavi, seggiolini, stampelle e sciarpe: tutti gli oggetti smarriti quest’estate all’aeroporto di Olbia

Turisti sbadati all’aeroporto di Olbia.

Spesso la fretta per effettuare le operazioni di imbarco e sbarco mette a dura prova l’attenzione dei viaggiatori. E almeno così è accaduto a tantissimi turisti in transito all’aeroporto di Olbia durante l’estate, che si avvia alla conclusione.

Computer, tablet, chiavi di casa e tanti occhiali. C’è proprio di tutto all’“Ufficio oggetti smarriti” di Geasar. Gli oggetti più particolari ritrovati all’aeroporto sono una seduta auto per bambini, una sciarpa persa ad agosto e altri capi invernali, dispositivo per l’internet banking. Ma il più sbadato sembra essere sicuramente il proprietario di una stampella.

Tanti anche le cose di valore smarrite, come smartphone e computer. Gli effetti personali sono stati trovati da poco e si spera che i proprietari contattino l’aeroporto per recuperarli. La Geasar ha a disposizione una pagina dedicata agli oggetti rinvenuti dal personale della sicurezza. Da qui è possibile compilare un form cliccando sulla foto dell’articolo per ricevere le informazioni necessarie alla restituzione.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura