Abusi e minacce su una ragazzina, 60enne di Olbia a processo

marito violento

Abusi sessuali a Olbia.

“Se non fai sesso con me farò vedere i video ai tuoi genitori”. Così un sessantenne di Olbia avrebbe ricattato una ragazzina, costringendola più volte recarsi nella sua abitazione. Qui avrebbe girato anche dei video durante gli abusi sessuali, con i quali avrebbe ricattato la minorenne per continuare a perpetrare gli stupri.

Della vicenda si sta occupando ora il Tribunale di Tempio, nel corso di un processo. Il sessantenne è accusato di violenza sessuale reiterata a danno di una minore. Stando alle indagini condotte dai carabinieri di Olbia, gli abusi sarebbero cominciati quando la minore aveva 16 anni. Quelle presunte violenze, sono state documentate da numerosi video girati dall’uomo e usati per ricattarla. La ragazzina, stanca e umiliata da quegli abusi, è riuscita a sporgere denuncia presso i militari dell’Arma, i quali hanno sequestrato un telefono e svolto intercettazioni durate alcune settimane per smascherare il presunto responsabile delle violenze.

(Visited 968 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!