Perseguita la ex compagna a Olbia, indagato per stalking un poliziotto

Poliziotto indagato per stalking a Olbia.

La controllava continuamente con la sua gelosia morbosa. E non si è rassegnato nemmeno dopo la fine della relazione, chiusa proprio a causa di quegli abusi.

Le indagini contro un poliziotto che prestava servizio a Olbia, sui fatti avvenuti tra il 2015 e 2017, erano state archiviate dalla Procura di Tempio.

Ora la Procura di Cagliari ha riaperto l’inchiesta per far luce su un incubo di una donna di Olbia, che andava ben oltre gli accessi al suo computer. L’indagato, 58 anni, deve rispondere anche del reato di stalking, oltre all’accesso abusivo su mezzo informatico.

La presunta vittima, infatti, riceveva continuamente messaggi e email, soprattutto la notte. Pedinamenti e messaggi continui che indussero la presunta vittima a cambiare più volte il proprio numero di telefono e la serratura. A causa dei continui accessi nel suo pc, inoltre, la donna è stata costretta a resettarlo più spesso o a cambiare le password.

L’avvocato della donna, Abele Cherchi, ha chiesto alla Procura di Tempio l’invio degli atti a Cagliari, riuscendo a far riaprire l’inchiesta per entrambi i reati: quelli di stalking e accesso abusivo ad un sistema informatico. Nei giorni scorsi, il pubblico ministero Daniele Caria ha chiuso le indagini preliminari a carico del poliziotto, difeso dall’avvocato Franco Giua.

(Visited 2.229 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!