Presunti danni agli organi dopo l’intervento, denunciati medici dell’ospedale di Olbia

Febbre del Nilo

I medici dell’ospedale di Olbia denunciati per gravissime lesioni.

Tre medici del reparto di Urologia dell’Ospedale Giovanni Paolo II di Olbia sono stati denunciati per lesioni personali gravissime da un uomo di 64 anni che ha subito un’intervento chirurgico per la rimozione di un carcinoma alla prostata lo scorso marzo.

A seguito dell’intervento, l’uomo ha subito lesioni alla vescica e all’intestino, che hanno richiesto un altro intervento d’urgenza. Il 64enne non ha recuperato completamente la funzionalità di alcuni suoi organi e dovrà sottoporsi a un altro intervento. L’avvocato del 64enne ha presentato una denuncia formale contro i medici accusati e ha richiesto anche un risarcimento del danno.

Condividi l'articolo