La San Simplicio e la Capo d’orso brianzola che richiama i turisti

Alla Mini Italia ad Agrate Brianza.

C’è un angolo di Gallura al parco dei divertimenti Mini Italia ad Agrate Brianza, in Lombardia. Tra la Chiesa di San Pietro di Roma, l’Arena di Verona e la Mole Antonelliana di Torino spunta anche lei, la chiesa di San Simplicio. E poco più avanti, che si affaccia sul quel mare ideale che è stato ricreato e che ha le sembianze del Mediterraneo, la roccia di Capo d’Orso.

Sono belle davvero in mezzo a tutta quella nomenclatura di monumenti e, soprattutto, sono state ricostruite con dovizia di particolari. Di Capo d’Orso si possono notare addirittura le striature della roccia e i suoi incavi più piccoli. Di San Simplicio sorprende la definizione delle pietre con la piazza antistante, prima della costruzione dell’Urban Center.

E non è raro, affacciandosi sulla Sardegna in miniatura nel tour guidato, sentire qualche visitatore intonare tronfio un: “Io ci sono stato”. Succede ogni estate a Mini Italia – Leolandia, il parco di divertimenti per bambini che si trova ad Agrate Brianza, tra Bergamo e Milano, che all’interno ricostruisce una piccola Italia in scala.

Centinaia di migliaia di turisti tutti gli anni e il pensiero che uno spicchio di Gallura sia anche lì. La chiesa di San Simplicio e Capo d’Orso non sono una novità del parco. Il primo abbozzo ai due monumenti risale agli anni Novanta. Ma ultimamente le bellezze nostrane sono state restaurate e sono tornate al loro splendore originario insieme ai più famosi monumenti italiani. Un orgoglio che puó servire anche da richiamo perché i turisti prendano davvero la nave o l’aereo e vengano sull’isola vera.

Condividi l'articolo