I sindaci della Gallura premono sullo screening. Focus sugli studenti prima del rientro in classe

Il nuovo protocollo della Conferenza socio sanitaria della Gallura.

Un protocollo condiviso per la standardizzazione e il coordinamento delle operazioni di screening. Si è parlato di questo oggi nel corso della Conferenza territoriale socio sanitaria della Assl di Olbia riunitasi in video conferenza. La riunione, a cui hanno preso parte 22 amministrazioni, è stata coordinata dal presidente della Conferenza Roberto Ragnedda. “Abbiamo necessità di coordinare maggiormente le attività delle nostre amministrazioni con l’azienda sanitaria, per questo vorremmo condividere le attività di screening della popolazione adottando un protocollo condiviso per la standardizzazione di queste attività che le singole amministrazioni stanno già portando avanti”, ha detto.

Apprezzamento per queste iniziative è stato espresso da parte del direttore della Assl di Olbia, Paolo Tauro. “Ben vengano le iniziative delle amministrazioni, ma per evitare dispersione di risorse, è necessario coordinare questi interventi di concerto con la Ats-Assl Olbia, solo in questo modo potremo esser più tempestivi nelle risposte alla popolazione”, ha affermato il direttore. La Conferenza socio sanitaria si riunirà a breve per approvare il protocollo di intesa, che verrà condiviso tra amministrazioni e Assl Olbia.

Da parte delle amministrazioni comunali è forte la volontà di concentrare le operazioni di screening sulla popolazione scolastica, sia sugli studenti che sul personale scolastico, prima della rispesa della didattica in presenza a gennaio dopo il ponte natalizio, per poi estenderle anche ad altre categorie.

(Visited 480 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!