Figlio 12enne segregato in casa ad Arzachena, il blitz dei carabinieri e l’arresto dei genitori

Arrestati due coniugi ad Arzachena per maltrattamenti.

Avrebbero maltrattato e vessato il figlio 12enne. Lo avrebbero addirittura segregato nella villetta familiare. Secondo le indiscrezione trapelate dai quotidiani sardi, i carabinieri hanno tratto in arresto i genitori del ragazzo ad Arzachena su disposizione della procura della Repubblica di Tempio Pausania, in quanto si sarebbero resi responsabili di continui maltrattamenti nei confronti del figlio.

Dalle notizie che si apprendono, il ragazzo era stato, infatti, segregato in quella che è stata definita la “casa degli orrori”. Una villetta familiare che si trova in un contesto residenziale e che non avrebbe mai fatto pensare ad una situazione simile. Marito e moglie sono stati consegnati all’autorità giudiziaria, mentre per oggi è prevista l’udienza di convalida dell’arresto. Il ragazzo, nel frattempo, è stato portato in una comunità protetta della zona.

(Visited 7.811 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!