Un giovane di Olbia sequestrato e picchiato in auto, 2 condannati

Condannati per sequestro e violenze a Tempio.

Era stato trattenuto in auto con la forza e preso a pugni. Ora un 33enne di Olbia ha avuto finalmente giustizia. I suoi aggressori, un 44enne ed un 62enne, sono stati condannati, nei giorni scorsi, dal tribunale di Tempio ad un anno di reclusione per sequestro di persona, minacce e lesioni.

L’episodio risale al 2010 a Berchidda dove la vittima si era recata in una pista di motocross per allenarsi. Secondo la ricostruzione, l’uomo è stato costretto a salire su un’auto viene picchiato. L’aggressore sosteneva che la vittima avesse rubato la moto al figlio, accuse rivelate poi infondate. I due erano stati denunciati per violenza privata, poi tradottasi nel reato più grave di sequestro di persona.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura