Gli spettacoli degli artisti di strada arrivano a Bortigiadas e Ploaghe

L’edizione dal 13 al 15 settembre.

È un invito a compiere un’azione di resurrezione civile, solidale e conviviale la XXII edizione di Girovagando, festival internazionale di teatro in strada che si svolge a Ploaghe e Bortigiadas dal 13 al 15 settembre e a Sassari dal 26 al 29 settembre. Un’edizione che conferma la vocazione multiculturale della manifestazione ideata e diretta da Theatre en vol, che quest’anno sceglie come claim “Convivenze, insurrezioni, resurrezioni”, ponendo l’accento sulla necessità di sviluppare una visione alternativa che incoraggi un’insurrezione poetica contro la realtà.

Uno stimolo a vedere il mondo da una diversa prospettiva, innalzandosi in volo, per evocare un’immagine cara alla compagnia di teatro urbano che nel 2019 festeggia trent’anni di attività. Patrocinato dal Comune di Sassari, Girovagando è realizzato grazie al contributo della Regione Sardegna, della Fondazione di Sardegna nell’ambito del progetto triennale “Casa delle culture diffusa”, dell’Associazione I’N’Anni e del Comune di Bortigiadas.

Ploaghe e Bortigiadas, tra funky music e ritmi africani.

Il festival parte da Ploaghe venerdì 13 settembre con “Babel – Migrant Reloaded”, spettacolo itinerante che prende il via dal Convento Sant’Antonio di Padova alle 21. Inserito all’interno della X edizione di I’ N’Anni, serata in memoria di Nanni Pulina, giovane ploaghese precocemente scomparso, è una parata musicale sulla convivenza multiculturale, durante la quale la Funky Jazz Orkestra di Berchidda s’incontra con il gruppo di percussionisti Afro Giembe, provenienti da Senegal, Gambia, Mali e Mozambico.

È il centro storico di Bortigiadas ad accogliere sabato 14 settembre la stessa parata musicale, produzione originale di Theatre en vol e Time in Jazz, che si snoda a partire dalle 21 da piazza San Nicolò per arrivare a piazza Belvedere.

Tre i momenti di spettacolo previsti domenica 15 settembre a Bortigiadas. Si parte alle 17 e 30 nel centro storico con Ndaipori Teatro che in “Su mari Pintau” racconta l’amore tra un polipo e una murena, coinvolgendo due spettatori alla volta. Con “Armoniciclo e Afro Giembe”, in programma alle 18.30, Theatre en vol dà vita a un’esposizione performativa con appuntamento in piazza San Nicolò per arrivare a piazza Belvedere passando per le vie del centro storico. 

Si svolge tutta intorno all’Armoniciclo, macchina costruita con materiali di recupero, l’azione scenica, un viaggio di ricerca al suono di ritmi incalzanti. In conclusione, alle 19 e 30 in piazza Belvedere, Theatre en vol invita a partecipare a una “Passeggiata a Mezz’Aria”, quadro urbano ispirato a uno degli spettacoli storici della compagnia sassarese. A bordo di un’immaginifica macchina Sputafuoco è possibile lasciarsi andare alla poesia, alla leggerezza e all’immaginazione.



(Visited 919 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!