Rischio assembramenti? Le spiagge meno note della Gallura dove si possono tenere le distanze

Le spiagge della Gallura meno conosciute.

Le spiagge della Gallura straripano di presenze. Sopratutto quelle più rinomate e famose come La Cinta a San Teodoro, Pittulongu a Olbia, Cala Moresca a Golfo Aranci e Rena Bianca a Santa Teresa. Sembra quasi impossibile trovare un posticino se si arriva troppo tardi la mattina e si fatica a trovare parcheggio. Ed è spesso impossibile mantenere le distanze.

Ci sono però alcune spiagge, dove è possibile godersi più tranquillità perché meno famose oppure più o meno impetuose da raggiungere come ad esempio la spiaggia della 3 Sorelle a Murta Maria che anche in agosto è possibile trovare semi vuota, un pò per la difficoltà nel trovare parcheggio, un pò per il percorso non proprio corto per raggiungerla. Così come le varie spiaggette a Capo Ceraso, sempre in zona Murta Maria, note per le sue rocce modellate dal vento.

Verso Santa Teresa, una lingua di sabbia lunga con acqua cristallina e ampio spazio è spiaggia La Licciola. Piccola, ma se si arriva di buon ora si può facilmente trovare posto, è la Spiaggia delle Vacche a San Teodoro, una spiaggettina con acqua cristallina immersa tra le rocce in zona Cala Girgolu, raggiungibile roccia roccia, con vista su Tavolara.

Altra spiaggia molto ampia dove le distanze sono assicurate è certamente Baia Sant’Anna a Budoni, che oltre ad offrire sabbia candida e mare lucente gode di un’immensa pineta dove potersi mettere al riparo dal sole nelle ore più calde.

(Visited 6.691 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!