Strada di Monte Pino, interviene l’assessore regionale Frongia: “Già chiesto il commissariamento”

Dopo il sopralluogo di oggi sulla strada di Monte Pino.

 “La strada provinciale 38 bis con il ponte di Monte Pino deve essere inserita tra le 10 opere già oggetto di commissariamento”.

Ha chiesto di aggiungere alle principali opere di viabilità oggetto di commissariamento l’assessore regionale dei Lavori Pubblici Roberto Frongia anche la strada provinciale 38 bis e il ponte di Monte Pino “perché non è possibile che la burocrazia blocchi la realizzazone di un’opera di cosi rilevante importanza”.

“Non è più sopportabile che questa strada, sulla quale ci sono senza dubbio tutti i motivi per agire con urgenza, sia oggetto di ulteriori lungaggini”, continua l’assessore. Il cronoprogramma reso noto oggi da Anas nel corso di un sopralluogo prevede una dilatazione dei tempi a causa dell’avvio della procedura di risoluzione del contratto con l’impresa Imp di Carloforte.

Il cantiere, aperto nel maggio del 2018, rischia di restare fermo a causa dei tempi biblici necessari per risoluzione contrattrattuale e per l’individuazione di un altra impresa allungando oltremodo i tempi di realizzazione dell’opera.

Il commissariamento dell’opera è una eventualità sulla quale c’è già l’attenzione dell’assessore regionale ai Lavori pubblici, che ha chiesto il commissariamento per altre 10 opere strutturali incompiute in Sardegna. “Credo che sia urgente quanto doveroso inserire nell’elenco anche strada questa strada interrotta dal 18 novembre 2013”, conclude Frongia.

(Visited 550 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!