Svolta sul mistero di Rosa Maria Bechere a Olbia, spunta un possibile movente dietro l’omicidio

Rosa Bechere

La vicenda di Rosa Maria Bechere: al vaglio degli inquirenti un possibile movente.

Ci sarebbe un possibile movente, al vaglio degli inquirenti, ad incastrare Maria Giovanna Meloni e Giorgio Beccu, sul possibile omicidio e occultamento di cadavere di Rosa Maria Bechere, di cui sarebbero diventati assidui frequentatori dopo l’arresto del convivente Davide Iannelli per omicidio.

La 60enne era sola e totalmente invalida per una grave infermità mentale che curava con psicofarmaci. Poco prima di sparire era stata ricoverata per aver assunto una dose eccessiva di psicofarmaci, e si fa strada tra gli inquirenti l’ipotesi che potrebbero essere stati proprio Meloni e Beccu a somministrarle dosi eccessive dei farmaci per stordirla o addirittura condurla alla morte. I due in questo modo potrebbero aver premeditato la morte della Bechere per overdose di psicofarmaci.

Il movente.

Rosa Maria Bechere percepiva il reddito di cittadinanza, e pare anche una piccola integrazione assistenziale. Il bottino avrebbe fatto gola alla coppia Meloni Beccu, e trapelano possibili riscontri nelle indagini a carico dei due, sulla base delle tracce dei prelievi di denaro dalle carte postali su cui venivano accreditate le somme.

Le ulteriori indagini, arrivano i RIS di Cagliari: si cerca il cadavere.

Per verificare e supportare l’ipotesi di movente e completare le indagini, sono stati già disposti dalla procura di Tempio ulteriori accertamenti col supporto del reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri di Cagliari. E’ già stata setacciata col luminol una villetta a disposizione di Beccu e Meloni a Monti in cui sarebbero state riscontrate tracce di sangue. Potrebbero essere anticipati anche gli accertamenti sull’abitazione dei due nello stabile accanto a quello di Rosa Maria Bechere nel quartiere di San Nicola a Olbia. L’ultimo accertamento tecnico verrà svolto nell’abitazione di quest’ultima. La ricerca di ulteriori indizi sarebbe necessaria probabilmente per trovare ulteriori riscontri sul presunto movente, sul luogo del probabile omicidio e sul luogo in cui è stato occultato il cadavere. Beccu e Meloni, sulla base dei nuovi sviluppi delle indagini, potrebbero essere arrestati già nelle prossime ore con l’accusa di omicidio premeditato e occultamento di cadavere.

Condividi l'articolo