Terremoto a largo della Gallura, il racconto di chi l’ha sentito

Il terremoto in Gallura ha creato non poca apprensione.

La scossa di terremoto, di magnitudo 3.5 Richter, che questa notte ha interessato il mar Tirreno, è stata avvertita distintamente nelle province di Olbia, Nuoro e Sassari.

“Ero a letto, quando all’improvviso ho sentito il letto muoversi. Ho acceso la luce e ho visto il lampadario oscillare – racconta un giovane di Olbia -. Pochi minuti dopo, altri amici mi confermavano di aver avvertito la scossa. Ci siamo un pochino spaventati, Anche perché non siamo abituati a fenomeni di questo tipo“.

Dello stesso parere anche un altro giovane di Calangianus: “Improvvisamente ho sentito vibrare il letto. Non avrei mai immaginato che si trattasse di un terremoto. Ho avuto la sensazione di un capogiro, ma comunque è durato poco“.

Leggermente inferiore, invece, la percezione a Thiesi: “Ero in dormiveglia e ho sentito il tremore. Pensavo stesse passando un camion. Ma poi, guardando l’orologio, ho capito che non si trattava di ciò e poco dopo ho ricevuto la notizia che si era verificato un terremoto“.

A Siniscola, invece, il movimento tellurico ha creato apprensione: “Mi sono spaventato. Ho sentito una sorta di rumore in lontananza e poi il tremore. Mi è venuta subito alla mente la scossa del 2000. A parte lo spavento comunque non ho avuto danni”.

Diverse persone, invece, lo hanno avvertito a Sassari: “Ho sentito un movimento ondulatorio, durato pochissimo. Il lampadario ha oscillato un pochino ma poi sono tornata a dormire”.

L’evento tellurico, secondo quanto afferma l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha avuto effetti pari al terzo e quarto grado della scala Mercalli. In particolare, numerose segnalazioni sono giunte da Olbia, Siniscola, Alghero, Dorgali, Monti, Torpè, Bitti, Tortolì, Orosei, Thiesi e Sassari.

Alcune chiamate, inoltre, sono giunte al centralino dei vigili del fuoco. Nessuna richiesta di soccorso, ma richieste di informazioni per l’improvviso tremore avvertito nel cuore della notte.

La zona non è nuova ad eventi sismici anche più forti. Il 26 aprile 2000, due scosse di magnitudo 4.2 e 4.8 Richter, interessarono la Gallura, con epicentro 20 miglia ad est di Capo Comino. Fu grande il panico tra la popolazione del nord Sardegna, tuttavia non venne registrato alcun danno a persone o cose.

(Visited 2.514 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!