Trasporto scolastico, l’assessore Biancareddu: “Nessun aggravio di costi”

Le dichiarazioni dell’assessore regionale della Pubblica Istruzione.

“Posso rassicurare che non ci sono nuovi elementi o variazioni che possano causare un aggravio dei costi sostenuti dalle famiglie per l’erogazione e la gestione del trasporto scolastico degli alunni”. Lo ha assicurato l’assessore regionale della Pubblica Istruzione, Andrea Biancareddu che, con una circolare esplicativa indirizzata ai Comuni della Sardegna e all’Anci, ha voluto chiarire tutti i dubbi sorti sull’organizzazione del servizio di trasporto scolastico per l’anno 2019-2020.

L’assessore Biancareddu ha confermato che la copertura finanziaria del servizio di trasporto scolastico degli alunni, gestito dai Comuni con i fondi regionali disponibili e appositamente erogati anche con l’obiettivo di contrastare la dispersione scolastica, resta invariata.

Il servizio di trasporto scolastico e le relative tariffe non è interessato da alcuna novità che possa determinare nuovi e ulteriori vincoli rispetto a quelli esistenti nei precedenti anni scolastici.

Andrea Biancareddu ha poi evidenziato che nell’ottica di facilitare il raggiungimento delle sedi scolastiche, si stanno assegnando ai Comuni che ne hanno fatto richiesta, le risorse per l’acquisto degli scuolabus, scorrendo le graduatorie esistenti. Successivamente si procederà alla pubblicazione di un nuovo bando.

Interessati i Comuni in cui non è presente la scuola dell’infanzia statale o non statale paritaria, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado. Comuni nel cui territorio, pur essendo presenti le scuole dell’infanzia o primarie e secondarie di primo grado, sono ricomprese frazioni geografiche in cui in passato erano presenti scuole e nel cui territorio sono residenti studenti a cui deve essere erogato il servizio di trasporto scolastico.

(Visited 187 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!