Trucchi e consigli per tenere al sicuro il proprio smartphone

I consigli per la sicurezza del proprio smartphone.

Al giorno d’oggi lo smartphone viene utilizzato per un gran numero di scopi e di funzioni, molto di più rispetto che negli anni precedenti. La contemporanea diffusione di tantissime ed evolute tipologie di dispositivi mobili con un uso sempre più massiccio di connessioni web da cellulare, hanno cambiato il modo di navigare e di usare internet.

Anche il settore del gioco ha notato un impiego sempre più massiccio dei dispositivi mobili per puntare e scommettere. Anche le piattaforme che sono state ottimizzate per un accesso ideale tramite smartphone sono sempre di più. Non si tratta unicamente delle scommesse sportive, ma anche di tanti altri giochi, come ad esempio il poker on line: l’esperienza di gioco, sia da smartphone che da computer, non cambia, visto che presenta spesso un elevato livello di qualità.

Blocco dello smartphone: usate una password

Uno dei primi consigli che vengono dati per aumentare la sicurezza del proprio dispositivo mobile è quello senz’altro di bloccare lo smartphone usando un’apposita password. Un metodo tanto semplice quanto piuttosto banale. Se volete raggiungere un livello di protezione molto alto, la cosa migliore da fare è quella di optare per l’inserimento di una password alfanumerica.

Il blocco schermo del device mobile

Ogni tipo di smartphone può contare sulla presenza di un’apposita funzionalità che offre la possibilità di apporre un blocco del tutto automatico al device in utilizzo, in seguito ad un certo periodo di tempo. Poi, è sufficiente fare un tap sul display, e ovviamente seguire la procedura di sblocco. Attenzione a non impostare una tempistica di sospensione che non vada oltre i 60 secondi.

L’uso della crittografia e l’importanza dei backup

Già l’apposizione di una password allo smartphone si può considerare come un primo atto importante in tema di autotutela contro ogni tipo di tentativo di terzi malintenzionati. L’esclusivo impiego di una password, però, non si può certamente ritenere sufficiente nel caso lo smartphone dovesse finire nelle mani di qualche hacker.

Per evitare che un hacker possa intrufolarsi all’interno del sistema operativo dello smartphone, ecco che può diventare fondamentale provvedere all’abilitazione della crittografia direttamente sul proprio dispositivo mobile. Ecco, tra l’altro, che per poter ambire ad un livello di sicurezza ancora più alto, con una certa frequenza ci si dovrebbe ricordare sempre di eseguire un backup riferito ai propri tardi.

Un altro suggerimento molto importante da seguire è quello di scaricare le applicazioni per il proprio smartphone solo ed esclusivamente da delle fonti notevolmente affidabili e sicure. Di conseguenza, ecco che è sempre meglio effettuare il download di un’applicazione dai due negozi ufficiali, ovvero il Google Play Store, con il sistema operativo Android, e l’App Store che si riferisce ai dispositivi targati iOS.

Oltre al fatto effettuare il download di applicazioni solo da fonti sicure e verificate, ecco che la prima cosa da fare è quella di verificare tutte le autorizzazioni che vengono richieste da parte delle app che si intendono scaricare. Se vengono richieste varie autorizzazioni che non hanno alcun senso in relazione alle funzionalità che sono presenti sul proprio device mobile. Occhio, quindi, a questi dettagli, dal momento che potreste installare, insieme all’app di terze parti, anche tanti pericoli e rischi per la sicurezza e l’integrità dello smartphone.

(Visited 188 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!