Si finge una donna in cerca di amore e si fa consegnare 10mila euro: denunciato

I casi più eclatanti delle truffe online documentati dai carabinieri.

Ci sono acconti versati senza ricevere mai la merce e la promessa di una relazione sentimentale. C’è il venditore che si finge una donna e alias difficili da individuare. Un’indagine articolata quella dei carabinieri di Berchidda sul mondo truffe online, di cui sono rimaste vittime, negli ultimi mesi, alcuni residenti di Olbia e Berchidda.

Nel caso di Berchidda le truffe documentate dalle forze dell’ordine sono state di vario tipo: in due casi la vendita di Playstation PS4 per valori di 198 e 214 euro, in un caso la promessa di una relazione sentimentale che ha portato la vittima a versare oltre 10mila euro, l’acquisto di un IPhone 5S per circa 200 euro e un’autovettura per la quale la vittima ha versato un acconto di 550 euro.

LEGGI ANCHE TRUFFE ONLINE, LE INDAGINI DEI CARABINIERI

Gli autori, tutti scoperti, nonostante utilizzassero alias difficili da individuare, sono R. M., 25enne di Pescara, A. d. C., 44enne di Pescara, entrambi pregiudicati e V. S., 35enne ucraino di Napoli per quanto riguarda le PS4, C. C., pluripregiudicato 62enne di Taranto per la vendita dell’IPhone e F. C., pregiudicato 43enne milanese per l’acconto versato per un auto che non esiste.

Il più singolare è G. C., un uomo 30enne di Pomigliano d’Arco (NA), pregiudicato, denunciato perché fingendosi donna e mostrando foto chiaramente non proprie, ha ottenuto oltre 10mila euro dalla vittima che, ingenuamente, pensava di aver incontrato una donna disposta a costruire una relazione sentimentale.

(Visited 559 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!