Tenta di uscire dal negozio con addosso i vestiti non pagati: arrestato

Il 32enne aveva tolto i dispositivi antitaccheggio.

Proseguono in questa fase di emergenza sanitaria i controlli della polizia di stato, potenziati in tutto il territorio della Provincia, anche per la prevenzione e il contrasto della criminalità diffusa, in particolare dei furti e rapine ai danni di esercizi commerciali.

E’ in quest’ambito che gli agenti del Commissariato di Carbonia, nel corso della mattinata di ieri, sono intervenuti presso un’attività commerciale, a seguito di una richiesta di aiuto al 113 da parte dei dipendenti che avevano appena bloccato un uomo con della merce non pagata.

Poco prima, l’uomo era entrato nel negozio e dopo aver prelevato alcuni capi di abbigliamento dagli scaffali si è diretto verso il camerino di prova. Ma una delle commesse che si trovava vicino al camerino si è insospettita, sentendo il tipico rumore di rottura delle placchette antitaccheggio.

Una volta uscito dallo spogliatoio, come se nulla fosse e ignaro di essere stato scoperto, il giovane si è trovato davanti la dipendente del negozio insieme alla titolare, le quali lo hanno invitato a lasciare i capi che aveva provato dentro una cesta, per la successiva sanificazione. E’ in quel momento che le stesse hanno avuto conferma della spaccatura delle placchette antitaccheggio, trovandone diverse all’interno della tasca di un paio di pantaloni, unico capo di abbigliamento che l’uomo ha dichiarato di aver misurato.

I poliziotti della Volante del Commissariato, intervenuti immediatamente, hanno identificato Alessandro Virdis, 32enne di Carbonia e hanno accertato che lo stesso aveva indossato sopra i suoi indumenti, un paio di jeans e tre t-shirt, dai quali aveva asportato proprio le placchette trovate poco prima. Inoltre, all’interno dello zainetto sono stati trovati un cavatappi ed un paio di forbici, utilizzati per danneggiare ed asportare il sistema di antitaccheggio.

Il 32enne è stato tratto in arresto per furto aggravato ed è stato accompagnato presso la propria abitazione, in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.

(Visited 1.299 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!