La vedova di Steve Jobs nel mare di Cannigione con il visionario yacht Venus

L’imbarcazione voluta da Steve Jobs a Cannigione.

È uno di quelli yacht che non passa inosservato. Elegante e slanciato, minimal e accessoriatissimo. Non appena il Venus, la barca sognata e voluta da Steve Jobs, è comparsa nel golfo di Cannigione (qui nella foto di Guido Piga), è stato subito un tam tam di messaggi e commenti.

Un super yacht lungo 78 metri, costato 100 milioni di dollari, con gli interni progettati dal designer francese Philippe Starck, fatta in lega leggera di alluminio, con enormi superfici a specchio e vetrate.

Jobs non riuscì mai a vedere realizzato il suo sogno. Morì l’anno prima del varo. Ora è di proprietà di Laurene Powell, moglie del fondatore di Apple.

Steve Jobs entra all’Università di Olbia. E la sua storica frase diventa subito virale

A quanto risulta è la prima volta che lo yacht viene avvistato in Sardegna. A differenza di altre imbarcazioni di questo tipo, il Venus non viene mai noleggiato. E, quindi, chissà se a bordo c’è veramente la moglie di Jobs.

E se qualcuno le avrà detto che, tra i tanti memoriali dedicati al papà di Apple, anche l’Università di Olbia ha inciso nell’atrio, al primo piano dell’aeroporto, una delle sue frasi più famose: “Siate affamati, siate folli”.

(Visited 6.338 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!