Si rimette in proprio dopo il lockdown e rileva il Bazarino di Olbia

Il negozio per bambini a Olbia.

Un’attività che era entrata nel cuore degli olbiesi, che permetteva di dare una seconda vita alle tante cose che i bambini non usavao più e di aiutare chi ha meno disponibilità a garantire un’infanzia felice ai propri figli. Nato in via Aldo Moro da un’idea originale, quella della vendita e dello scambio dei vestiti e dei giochi di seconda mano dei bambini, il “Bazarino” ha cambiato da poco gestione.

A rilevare e a ridare energia all’attività è ora Fiorella Santu, 53enne di Olbia. Un volto noto del commercio, avendo lavorato in molti negozi storici del centro ed essendo stata anche titolare del bar San Simplicio. “A causa del lockdown e problemi di salute – ci racconta la nuova proprietaria – ho aperto l’attività a giugno”.

Con la sua impronta il negozio ha cambiato volto ed è diventato anche outlet, ha inserito la vendita di abbigliamento e accessori per adulti e ha introdotto lo “scambio”. “Ho pensato alle persone che hanno meno possibilità economiche – spiega Fiorella -. Per i più bisognosi alcuni articoli vengono donati”. Il rilancio sta andando bene ed il traino del Natale ci sta mettendo del suo. “È bello aiutarsi uno con l’altro, specie in un periodo come questo”, conclude.

(Visited 17.337 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!