Alitalia pronta al decollo da Olbia e Alghero, come cambierà volare durante il coronavirus

I voli da Olbia e Alghero.

Dal 12 maggio si potrà prenotare e versomilmente partire dagli aeroporti di Olbia e di Alghero verso Milano e Roma. Ma volare ai tempi del coronavirus non sarà come prima. Serviranno alcuni accorgimenti, bisognerà rispettare le distanze interpersonale, occorrerà seguire un protocollo di sicurezza. 

Lo sottolinea Alitalia, incaricata di garantire la continuità territoriale dalla Sardegna, che spiega le principali azioni messe in campo per rispettare i rigidi parametri della sicurezza sanitaria. In aeroporto potrà essere misurata la temperatura corporea prima della partenza ed in presenza di un valore superiore a quello stabilito dalla normativa (solitamente 37,5° C) potrà esserti vietata la partenza o richiesta una specifica certificazione medica. La misurazione della temperatura è prevista anche sullo scalo di destinazione finale e potrà avvenire tramite termoscanner.

Per mantenere il distanziamento sociale è consigliato il web check-o i chioschi del fast check-in in aeroporto. Durante tutte le operazioni effettuate in aeroporto (check-in, transito, imbarco, sbarco, ritiro dei bagagli, controlli di sicurezza, ecc) è necessario mantenere sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro. È, inoltre, consigliato indossare una mascherina protettiva fin dall’arrivo in aerostazione.

Le aree aeroportuali vengono sanificate e igienizzate anche più volte al giorno dalle società che gestiscono l’aeroporto, per le zone comuni, e da parte della compagnia, per le aree dedicate. L’imbarco sarà effettuato, ove possibile, con il jet-bridge. In caso di utilizzo della navetta, ci sarà un limite massimo di passeggeri. In ogni caso si dovrà indossare sempre la mascherina e mantenere la distanza interpersonale di un metro.

In aereo la capacità massima è stata ridotta in modo da agevolare quanto possibile la distribuzione delle persone a bordo. È obbligatorio indossare una mascherina di protezione. Il servizio di bordo è effettuato in formato ridotto per portare al minimo il passaggio e lo stazionamento in cabina del personale di volo. Cibo e bevande saranno erogati con modalità tali da consentire il mantenimento dei più alti standard igienici, in monoporzione sigillata. 

Le fasi di imbarco e sbarco dall’aeromobile dovranno avvenire in modo ordinato, per file, mantenendo la distanza interpersonale di un metro.
Tutti i nostri aeromobili vengono sanificati con prodotti ad alto potere igienizzante ogni giorno e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo è pura al 99.7%, come in una sala sterile.

(Visited 9.756 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!