Nuova provincia della Gallura, le richieste del Tag alla Regione

Le dichiarazioni del Tavolo Associazioni della Gallura sulla nuova provincia.

Il Tag – Tavolo Associazioni della Gallura – rappresentando le componenti economiche e sociali del territorio, dopo aver assistito con una delegazione alla discussione della proposta di legge per l’istituenda provincia del Nord Est, deplora il comportamento assunto dalla maggioranza dei consiglieri regionali e considera deprecabile l’esito dei lavori dell’aula che, anteponendo agli interessi generali quelli di campanile e di partito, ha disatteso gli impegni assunti con il territorio.

Pertanto, in occasione della nuova convocazione del consiglio regionale, le organizzazioni aderenti al Tag si attendono un’assunzione di responsabilità nei confronti della Gallura e la conferma degli impegni che negli ultimi anni hanno portato a maturazione il percorso di presentazione in aula della legge per l’istituzione della provincia del Nord Est. Impegni ratificati nei pareri positivi e unanimi della competente Commissione del consiglio regionale, dal Consiglio delle Autonomie Locali e dall’Anci Sardegna.

“Siamo fortemente contrari alla ricostituzione di enti inutili – dichiarano gli esponenti del Tag – ma abbiamo assistito in anni recenti alla progressiva erosione di servizi fondamentali per la collettività, e che tuttora constatiamo, dopo la soppressione della provincia di Olbia-Tempio. Solo per citarne alcuni, intendiamo riferirci all’assistenza delle persone con disabilità; all’istruzione, formazione professionale e all’edilizia scolastica; alle strade e alle manutenzioni delle infrastrutture di pubblica utilità; alla cura e tutela ambientale; ai trasporti, come pure ai servizi e alle politiche attive in materia di lavoro. È in questo scenario che è maturata e che trova legittimazione la nostra rivendicazione di autogoverno del territorio”.

“La crescita demografica ed economica che in Gallura, nonostante la crisi mondiale e la carenza di servizi di supporto, non può continuare ad essere delegata solo all’impegno delle persone e all’iniziativa imprenditoriale privata come è avvenuto finora. Chiediamo con forza che il consiglio regionale dia riconoscimento agli sforzi finora compiuti dalla Gallura e approvi la norma attuativa del nuovo soggetto amministrativo capace di gestire e accompagnare in modo armonico lo sviluppo socio-economico in atto e in prospettiva: la provincia del Nord Est” concludono gli esponenti del Tag.

(Visited 145 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!