I turisti lasciano Olbia e la Gallura, è iniziato il controesodo

Turismo in partenza a Olbia e in Gallura.

Oggi negli hotel della Gallura i telefoni squillano meno. Tanti turisti, che hanno trascorso le loro ferie nelle tante spiagge lungo la costa da Santa Teresa a San Teodoro, hanno detto arrivederci alle loro vacanze.

Diminuite le nuove prenotazioni, i turisti stanno tornando a casa. “Da oggi la richiesta di nuove camere è diminuita – ha dichiarato il presidente del consorzio degli albergatori Olbia Fabio Fiori -. Non ci sono, infatti, nuove prenotazioni, sicuramente la probabilità che ad agosto la Sardegna torni gialla ha contribuito molto”.

I vacanzieri di Olbia si apprestano, così, a recarsi all’aeroporto e nel porto Olbia per terminare le loro ferie di agosto. Nelle strade principali della città cominciano, infatti, le prime code di automobilisti che lasciano le strutture per tornare nelle loro città. Segno che l’estate a Olbia e in Gallura sta terminando.

“Quest’anno il 90% dei turisti erano italiani – ha aggiunto Fiori – , i quali abitualmente prendono le ferie in agosto. Negli anni pre-covid questi turisti venivano rimpiazzati da presenze straniere, che venivano a settembre e ottobre”. Un grande assente, infatti, quest’anno: il turismo degli stranieri, quest’anno sono davvero pochi i vacanzieri di altre nazionalità e non si prevedono arrivi. Nel 2019, infatti, i vacanzieri italiani erano solo il 40% degli arrivi. Tuttavia il mese di agosto ha registrato il 2% in più del passeggeri, con 450mila presenze.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura