Il vademecum per il corretto lavaggio dei capi sportivi e tecnici

I consigli per il lavaggio degli indumenti.

Leggere l’etichetta e lavare gli indumenti il prima possibile utilizzando un prodotto che sia efficace e delicato allo stesso tempo. Sono alcuni dei consigli che gli esperti del Dipartimento Ricerca&Sviluppo di Winni’s, brand leader nell’ecologia e nel pulito, hanno stilato per aiutare i consumatori a mantenere in perfetto stato i propri capi sportivi, non alterandone le proprietà tecniche dello stesso. Questo tipo di abbigliamento deve garantire le migliori performance e presentare qualità tecniche di primo livello. Un buon capo sportivo deve infatti offrire la giusta compressione muscolare per limitare la formazione dell’acido lattico, oltre a regalare un’ottima traspirabilità per mantenere la pelle sempre fresca e asciutta ed evitare irritazioni. Non devono poi mancare una grande resistenza, una perfetta vestibilità per seguire le forme del corpo e accompagnare bene i movimenti, la protezione dai raggi UV e la massima protezione termica.

Per mantenerne le qualità degli indumenti tecnici, a fronte di lavaggi frequenti è importante per prima cosa, quando si rientra dall’attività fisica, arieggiare gli indumenti e non lasciarli a lungo nel contenitore per il bucato o nella borsa sportiva. Prima di iniziare il lavaggio occorre pulire il capo dalla sporcizia facilmente rimovibile, poi leggere l’etichetta e seguire le indicazioni su modalità (a mano o in lavatrice) e temperatura di lavaggio. E’ fondamentale evitare le temperature eccessive, che rischierebbero di compromettere l’elasticità delle fibre tecniche. Sia a mano sia in lavatrice meglio lavare a 30°C.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura