Casa vacanze, pericolo furti: ecco come difendersi

Molte abitazioni rimangono incustodite per la maggior parte dell’anno.

In Italia sono molte le persone che hanno una seconda casa o un appartamento dove vanno per le vacanze: per la maggior parte del tempo, dunque, queste abitazioni sono destinate a rimanere incustodite e di riflesso soggette al pericolo furti. Purtroppo è una situazione che in tanti sono costretti ad affrontare a posteriori, quando la violazione della propria abitazione è già avvenuta. Esistono, però, dei modi per difendersi e per prevenire i possibili furti, scoraggiando i malintenzionati già in partenza.

I modi per difendere la propria abitazione

Prima di passare ai consigli in questione, però, va sottolineato che è sempre bene avere la copertura e la sicurezza di un’assicurazione sulla casa come quella di Groupama, ad esempio: con una polizza affidabile, infatti, è possibile restare comunque tutelati nel caso i rimedi non dovessero andare a buon fine. Il motivo è che il danno (almeno quello) sarebbe coperto, di conseguenza si limiterebbero al minimo gli inconvenienti. Detto ciò, quando possibile, è sempre meglio prevenire che curare:

  • Se c’è una regola che vale sempre e comunque, è quella di non lasciare mai oggetti preziosi in quella abitazione, perché i ladri ci mettono davvero poco per capire di avere di fronte un’opportunità troppo ghiotta per non essere colta.
  • Le apparenze contano più che mai, soprattutto quando si parla di seconde case: meglio chiedere ai vicini di rimuovere la posta ogni giorno, perché questo farà credere all’esterno che la casa è regolarmente abitata.
  • I rapporti di buon vicinato vanno curati anche per un altro motivo: chi abita accanto a noi ha la possibilità di tenere d’occhio la casa e di segnalare qualsiasi movimento sospetto, chiamando anche la polizia.
  • Un appartamento pulito è un appartamento che scoraggia i “topi”, anche nel senso figurato del termine: chiamare qualcuno per pulire la casa ogni tanto può impensierire i ladri e rendergli la vita decisamente più complicata.
  • Un altro consiglio utile è quello di aggiornare le serrature, perché più sono vecchie più sono facili da scassinare. Meglio affidarsi ad un dispositivo moderno e ad una serratura di ultima generazione.
  • La classica chiave lasciata sotto lo zerbino o sopra la caldaia rappresenta un invito a nozze a dir poco irresistibile per i ladri, anche per quelli improvvisati.
  • Assolutamente sì alle telecamere e agli altri sistemi di sorveglianza, dato che un buon dispositivo antifurto sa come farsi ripagare in breve tempo.
  • Fate sempre un inventario delle cose presenti in casa: in caso di furto, le foto e gli elenchi torneranno decisamente utili.
  • Non interno della casa: anche il giardino andrebbe sempre curato, perché spesso è il primo indizio di un’abitazione vuota. In secondo luogo, piante, siepi e rampicanti selvaggi possono diventare una comoda via d’ingresso per i ladri.
(Visited 209 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!