Raccogliere i rifiuti diventa un gioco, a La Maddalena decine di turisti per le giornate dell’ambiente

Il doppio appuntamento dedicato alla pulizia dell’arcipelago.

La Maddalena e i suoi cittadini sempre più attenti e sensibili circa la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e delle sue bellezze naturali, da difendere costantemente dai rifiuti plastici e non.

Nell’ultima settimana, infatti, si sono tenuti sull’arcipelago maddalenino due eventi green ecology, mirati alla pulizia dei litorali e delle isole minori dai rifiuti. Il primo il 27 agosto scorso ed è stata la prima edizione della “Caccia alla plastica”, un gioco educativo e mirato alla sensibilizzazione sul tema delle plastiche organizzato dalla “Plastic Mission”, un’associazione fondata dai giovani Riccardo Colnago, ambientalista milanese stregato dalla bellezza naturale che esprime il territorio maddalenino, e Sofia Bonicalza, giovane campionessa di atletica e studentessa di biologia all’università di Nizza, ed in collaborazione con l’Ente Parco. Il gioco a squadre ha interessato l’intera zona della Conigliera, situata a Caprera, e ha prodotto una raccolta di 350 chili di rifiuti, tutti, poi, smaltiti dal Comune.

Il secondo evento si è tenuto sabato 31 agosto ed è stata una giornata di pulizia delle isole dell’arcipelago, organizzato dal gruppo di volontari “Un arcipelago senza plastica”, in collaborazione con l’assessorato all’igiene urbana del Comune di La Maddalena e la società “La Maddalena ambiente srl”. Con l’intervento di pulizia, concentrato principalmente nelle cale dell’isola di Caprera, sono stati raccolti circa 2 tonnellate di materiale di ogni genere, dalle bombole del gas alle cime e copertoni completi di cerchioni, ma soprattutto moltissima plastica, anche voluminosa.

La giornata di pulizia è stata portata a termine con l’utilizzo di 7 gommoni ed un totale di 34 volontari. Persone di ogni età, adulti e ragazzini dai 15 ai 17 anni, residenti e soprattutto turisti che hanno una casa a La Maddalena. Tutti uniti per il bene comune, con lo scopo di ripulire il proprio territorio dalle nefandezze prodotte dall’uomo.

L’operazione, inoltre, ha visto la partecipazione della Guardia Costiera, del Comune di La Maddalena oltre ad alcune attività commerciali e marittime. Il 13 settembre prossimo ci sarà una nuova operazione di pulizia che si concentrerà, questa volta, sull’isola madre e coprirà tutta la zona panoramica.

(Visited 412 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!