Coppia vuole trasferirsi a Olbia per cambiare vita, ma non tutto è così facile

Vivere a Olbia tra pro e contro.

Quando si abita al nord, in una grande città, lontano dal mare, il sogno nel cassetto è sempre lo stesso. Olbia è una città che, negli ultimi anni, ha triplicato il numero degli abitanti, soprattutto grazie alle migrazioni che raramente si sono pentite della scelta.

Fattori che vanno ricercati sicuramente nell’attrazione che genera una mite località sulla costa, lontana dallo stress metropolitano. Ma oltre il sole e mare c’è sicuramente di più. Ma ci sono, ovviamente, anche tanti dubbi da sciogliere prima di affrontare un trasferimento. E così c’è chi prova a chiedere consigli in rete. Come una giovane coppia di Torino che dopo aver trascorso le vacanze a Olbia adesso ci si vorrebbe trasferire.

“Quanto costano la vita e gli affitti?”. È il primo quesito della famiglia con tre figli. “400, 500 euro”, risponde la rete, che sottolinea come il costo delle case diventa più appetibile nelle frazioni lontane dal mare dove anche la stagionalità dei contratti di locazione è meno diffusa e il costo della vita è più basso.

C’è poi chi osserva che la famiglia ha tre figli e che forse avranno bisogno di scuole ed asili. E qui si mette in luce una debolezza tipica della nostra città, cioè la carenza di asili nidi pubblici.

Un altro fattore non molto positivo, messo in luce dalla rete, è il mercato del lavoro, se paragonato a quello di una città del nord. “Come riuscirete a vivere?”, si domandano online. C’è chi osserva che il lavoro a Olbia c’è, ma è soprattutto stagionale. “Basterà?”, altro quesito.

Per quanto riguarda i trasporti urbani Olbia è ben servita e collegata. Un po’ meno per i trasporti extraurbani e ferroviari. “Avete la macchina”, gli chiedono gli utenti. Dal punto di vista della sanità pubblica c’è un grosso punto interrogativo, che forse si sbroglierà con la nuova legge regionale, ma l’emergenza è tamponata dalla presenza della sanità privata convenzionata.

Poi, il discorso si sposta sulla bellezza della città. Dal punto di vista estetico, soprattutto negli ultimi anni, Olbia è sempre più attrattiva, grazie alla nascita di nuove zone verdi, aree di aggregazione e attività commerciali.

La criminalità in città è molto bassa e questo rende la città gallurese molto sicura. Insomma, Olbia può essere un bel posto per cambiare vita, ma ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione.

Condividi l'articolo