“L’ospedale di La Maddalena non adeguato all’emergenza coronavirus”

La richiesta del consigliere comunale Pedroni.

Dopo il falso allarma e la tragedia sfiorata nella giornata di ieri, nel quale si sospettava un primo caso di contagio da coronavirus a La Maddalena, la parte politica isolana che sta all’opposizione in Consiglio comunale chiede a gran voce di adeguare la struttura e il personale dell’ospedale Paolo Merlo per fronteggiare adeguatamente l’emergenza sanitaria ed eventuali altri casi sospetti di contagio.

Il caso del maddalenino, fortunatamente risultato negativo al coronavirus, serve infatti da spunto e riflessione per quel che riguarda la condizione in cui versa la struttura ospedaliera isolana, ed insegna che non si può fare sempre affidamento sulla fortuna o su macchinosi protocolli che convogliano l’emergenza verso altre strutture sanitarie.

“L’impegno che la nostra comunità sta mettendo nel rispondere all’esigenza straordinaria di non circolazione e di rispetto verso le direttive di Governo Nazionale e Regionale, che dimostra l’alto grado sia individuale che collettiva degli isolani, deve essere integrata dall’azione concreta da parte dell’Assessorato Regionale alla Sanità mirata ad attrezzare un piccolo reparto presso il nostro ospedale Paolo Merlo per la gestione di eventuali casi di contagio da Covid19“, dichiara il consigliere comunale del gruppo Il vento che cambia Gaetano Pedroni.

“Viviamo infatti con una preoccupazione latente di una
una struttura sanitaria
inadeguata ad affrontare una tale emergenza per la gestione di eventuali casi di contagio da coronavirus e crediamo sia fondamentale, preparare la struttura, attrezzando un apposito reparto per tempo, che garantisca la sicurezza degli operatori sanitari in primis e il trattamento dei contagiati – prosegue il consigliere Pedroni – tutte le misure di cautela, prima tra le quali “restiamo a casa”, sono valide per abbattere la potenzialità del contagio, ma occorre che il personale sanitario del nostro Merlo sia messo in condizione di gestire l’emergenza con adeguate attrezzature e dispositivi di sicurezza”.

(Visited 561 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!