Mascherine e bonus spesa, La Maddalena si organizza per il coronavirus

Il punto sui dispositivi di protezione e i voucher.

Il reperimento dei dispositivi di protezione individuale per La Maddalena sono stati al centro del Consiglio comunale, che si è riunito in videoconferenza. L’assessore al Bilancio Claudio Tollis Tollis, insieme al sindaco Luca Montella, hanno fatto presente che si sta cercando reperire le mascherine attraverso un’azienda sarda, in modo tale da dotare più cittadini possibili, oltre alle forze dell’ordine e tutte quelle persone che sono coinvolte in prima linea durante l’emergenza.

A questo riguardo ha preso la parola anche l’assessore ai Servizi Sociali Maria Pia Zonca, che ha ricordato la messa a disposizione dei voucher del volare complessivo di 2.490 euro assegnati alla Caritas per l’approvvigionamento di generi di prima necessità da destinare alle famiglie più bisognose.

Per quanto riguarda, invece, i fondi destinati ai quasi 8.000 comuni italiani stanziati dal Governo, Zonca ha affermato: “I 76.000 euro giunti dal Governo li stiamo impegnando per fare i buoni spesa “in house” da destinare alla domanda dei cittadini. In più, abbiamo previsto le entrate che arrivano sul conto corrente bancario istituito dal Comune, attraverso delle donazioni, per acquistare i generi di prima necessitò, come la bombola del gas, i farmaci, i pannolini per i bambini”.

Entro oggi, verrà pubblicato un bando sul sito istituzione del comune dal quale si potrà scaricare il modulo della domanda con contestuale autocertificazione. Non è richiesto il modello ISEE. Spetterà ai Servizi Sociali del Comune identificare, attraverso dei criteri ben specifici, il numero di componenti del nucleo familiare, presenza di minori, disabili, chi avrà priorità rispetto a chi ha già una forma di sostegno in corso.

(Visited 1.043 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!