Prove di ripartenza in Gallura, decine di offerte di lavoro dai Centri per l’impiego per l’estate

Le opportunità di lavoro in Gallura.

I centri dell’impiego si riempiono di nuove opportunità per la stagione estiva. A Olbia come in Gallura sono tante le richieste di lavoratori stagionali. Una ricerca interlocutoria da parte di ristoranti, catene alberghiere ed altre imprese, in attesa di conoscere come saranno i prossimi mesi con l’emergenza pandemia. Ma è presto per concedersi agli entusiasmi.

“Le strutture attualmente sono chiuse senza ancora nessuna indicazione governativa su come e quando aprire. Molte di queste stanno usufruendo degli ammortizzatori sociali”, spiega Danilo Deiana segretario Cgil Filcams Gallura. Va anche detto che attualmente nessuna struttura per l’accoglienza e la ristorazione in Gallura e in tutta l’Isola ha stipulato accordi sindacali per le assunzioni. “Manca una programmazione anche da parte della Regione – prosegue Deiana -. Poi per quanto riguarda la Gallura c’è un problema atavico di mancata valorizzazione del mercato di lavoro turistico”.

Sono all’ordine del giorno le vertenze aperte per il lavoro stagionale in Gallura, a causa delle condizioni occupazionali critiche. “C’è spesso lavoro in nero, contratti che vengono stipulati parte time ma di fatto poi sono full time – aggiunge il segretario Deiana -. Alcune strutture si affidano a società esterne per fare contratto che poi si rivelano pirata”. I sindacati sentono la necessità di un sistema che possa redigere bollini di qualità verso quelle aziende che valorizzano il lavoro e il lavoratore. “Noi ci mettiamo del nostro, abbiamo avviato interlocuzione verso quelle aziende diligenti, la Regione dovrebbe fare agevolazioni a quelle aziende che rispettano le leggi e attuare programmi che però ha disatteso”, conclude.

(Visited 4.563 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!