Loiri Porto San Paolo festeggia i 40 anni di autonomia

Le celebrazioni.

La comunità festeggia i suoi primi 40 anni di autonomia. Lunedì 16 dicembre una intera giornata di celebrazioni tra Loiri e Porto San Paolo. All’appuntamento saranno presenti i sindaci e i consiglieri che hanno amministrato  il Comune fino a oggi. Ai diciottenni sarà consegnata una copia della Costituzione e verrà celebrata la messa dal vescovo Sebastiano Sanguinetti.

Un grande giorno per la comunità di Loiri Porto San Paolo che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Lai ha voluto far diventare una grande festa. Lunedì 16 dicembre si celebrano i primi quaranta anni di autonomia.

Nel 1979, con un referendum dall’esito plebiscitario,  gli abitanti di Loiri Porto San Paolo Paolo decretarono il loro futuro di indipendenza da Tempio, di cui erano isola amministrativa. Già da metà anni ‘70 si era costituito un Comitato per l’Autonomia formato da amministratori e semplici cittadini. Nonostante i buoni rapporti con Tempio, la comunità sentiva di voler camminare da sola ed essere autonoma dal punto di vista amministrativo.

Il 7 maggio del 1978 si tenne il referendum. I cittadini, con un’ affluenza record del 90 per cento, furono chiamati a esprimersi su tre quesiti: l’autonomia, restare con Tempio o passare come frazione con Olbia.  L’82 per cento non ebbe dubbi sull’indipendenza. Il 2 dicembre si tennero le prime elezioni, fu eletto il primo Consiglio comunale e Raimondo Meloni fu eletto dal consiglio come primo sindaco.

La neo amministrazione, e anche quelle seguenti ebbero il difficile compito di creare un Comune dal nulla e di provvedere in maniera autonoma a soddisfare i bisogni dei cittadini che allora erano circa 1800. Furono create le prime reti fognarie, l’illuminazione stradale, fu costruita la sede del municipio, approvato il Piano di fabbricazione. Da allora il piccolo comune di Loiri Porto San Paolo è cresciuto. Non solo conta 3600 abitanti ma durante l’estate è un centro di attrazione turistica con presenze in continuo aumento. ““La storia della nascita del nostro Comune vuole essere un insegnamento di volontà e determinazione, di onestà passione per la politica e competenza per le nuove generazioni”, commenta con orgoglio il sindaco Lai.

Lunedì 16 dicembre alle 10 e 30, nella Sala delle farfalle, a Porto San Paolo, il Consiglio comunale incontra gli alunni delle scuole e i cittadini. Alle 16, nella chiesa di San Nicola di Bari, a Loiri, Santa messa celebrata dal vescovo della diocesi di Tempio Ampurias Sebastiano Sanguinetti e dal parroco don Cristian Garau con la partecipazione di don Andrea Raffatellu (Parroco a Loiri dal 1987 al 2010). Alle 17, nella sede del municipio, a Loiri, Consiglio comunale aperto a cui sono stati invitati a partecipare, tutti i protagonisti del percorso verso l’autonomia, sindaci e consiglieri comunali e rappresentanti politici  e delle amministrazioni del territorio. Alle 20 brindisi d’onore e rinfresco con musica nella palestra comunale.

(Visited 269 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!