Dalle feste alla promozione, Monti vuole diventare attrattiva tutto l’anno

L’agenda degli appuntamenti di Monti.

È una ricca agenda di appuntamenti quella organizzata dalla Proloco di Monti durante la stagione turistica. Un’agenda nata in collaborazione con il Comune e con la partecipazione delle associazioni del territorio.

Un instancabile gruppo composto da una trentina di volontari e di una comunità partecipe sotto la guida della Proloco. Dal folclore all’enogastronomia senza dimenticare l’intrattenimento dei bambini, la formula più classica e più gettonata delle serate è collaudata: menù a prezzo fisso, musica, lotterie, mercatini e vino a volontà. Formula che arriva a portare a Monti “anche un migliaio di persone a serata – come ricorda Domenico Pes, presidente della Proloco – con un picco di circa 2/3000 persone per Monti Produce, a fine luglio”.

Il vero sold out per Monti arriva ad agosto con la “Sagra del Vermentino”, giunta nel 2019 alla sua XXVII edizione. Un’affluenza di circa 10/15.000 persone che richiede il contributo di un centinaio di volontari e certamente la pazienza e l’entusiasmo di tutto il paese. “Il nostro segreto è anche la promozione. Me ne occupo personalmente, portando cartelloni e volantini per i punti strategici della costa”, dice ancora Pes.

Non solo i turisti sono l’obiettivo di Monti. Con la festa di San Gavino Martire, organizzata ogni anno da un diverso comitato di fedales, si può considerare conclusa la stagione estiva, ma non le iniziative. “Quest’inverno ci saranno ancora feste, come quelle del vino novello e di Natale. Poi ci occupiamo di promuovere il miele e i prodotti enogastronomici di eccellenza del nostro territorio anche fuori dalla Sardegna e in questi giorni siamo proprio a Chatillon, in Valle d’Aosta conclude Pes.

(Visited 504 times, 23 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!