Il centro prelievi di Olbia si trasferisce all’ospedale Giovanni Paolo II

I nuovi locali.

La Ats Assl Olbia avvia i lavori per la realizzazione del nuovo Centro prelievi di Olbia, che dalla struttura sanitaria “San Giovanni di Dio” verrà trasferito all’ospedale “Giovanni Paolo II”. Nuovi locali, più ampi e accoglienti, in grado di ricevere al meglio il flusso di popolazione che giornalmente si rivolge al Laboratorio analisi cittadino.

Si sono conclusi in  questi giorni i lavori di trasferimento della Cappella dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Olbia, allestita sempre al pianoterra, ma nel padiglione S, nella “Sala cinque colonne”. Un intervento che permetterà di avviare i lavori di realizzazione del nuovo punto prelievi dell’ospedale cittadino che, a fine lavori, dai locali della struttura sanitaria del San Giovanni di Dio, verrà trasferito al piano terra dell’ospedale Giovanni Paolo II.

“Si tratta di un intervento volto a migliorare la qualità dell’erogazione del servizio offerto alla popolazione, e che consentirà di ottimizzare l’attività degli operatori sanitari; con questo trasloco destineremo al Punto prelievi locali maggiormente idonei ad accogliere un flusso di utenti importante come quello che giornalmente si presenta al laboratorio analisi” dichiara il direttore dell’Assl di Olbia, Paolo Tauro.

In seguito al trasferimento della Cappella, nei locali verranno avviati (ad inizio del nuovo anno) i lavori di ristrutturazione e riqualificazione degli spazi per la realizzazione di un’ampia sala d’attesa, quattro ambulatori, zone di accoglienza dell’utenza e servizi igienici.

Ammonta a circa 40mila euro il finanziamento previsto per l’intervento che dovrebbe concludersi entro la primavera 2020 .

La nuova cappella è stata già trasferita nella “Sala 5 colonne” (padiglione S), uno spazio più ampio rispetto a prima e più luminoso: la prima messa verrà celebrata sabato 21 dicembre, alle ore 18 e 30.

(Visited 3.625 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!