Plastic free e divieto di fumo, partenza soft sulle spiagge di Olbia

L’ordinanza sulle spiagge del Comune di Olbia.

Per il momento si usa l’arma dell’avvertimento e la carta della sensibilizzazione. Nessun vigile ancora armato di blocchetto per le multe sulle spiagge di Olbia. In attesa dell’installazione anche degli ultimi cartelli riportanti le indicazioni della recente ordinanza del sindaco Settimo Nizzi, che vieta di fumare e di usare plastica non biodegradabile sugli arenili, gli agenti della polizia locale hanno scelto per ora un approccio soft.

Alla presenza di eventuali possibili trasgressori, si avvicinano per informare sui nuovi limiti ed invitano ad un atteggiamento più rispettoso della spiaggia. “Abbiamo chiesto alla Capitaneria di porto di predisporre anche un tavolo di coordinamento per i controlli – spiega il comandante della polizia locale di Olbia Giovanni Mannoni -. Bisogna che tutte le forze dell’ordine incaricate agiscano nello stesso modo ed è importante che il cittadino sia informato e messo a conoscenza della novità”.

Questo non vuol dire che il pugno di ferro non scatterà. Anzi. “Non appena la cartellonistica sarà completata, anche noi procederemo con l’accertamento delle violazioni e l’eventuale contestazione con l’emissione del verbale”, prosegue Mannoni. Questione di giorni, quindi, per iniziare i pattugliamenti delle spiagge. Nei quali collaborerà anche il personale della Guardia costiera. Per un’estate davvero all’insegna del no smoking e del plastic free.

(Visited 865 times, 10 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!