Olbia, controlli negli stabilimenti balneari e nell’aeroporto: il bilancio dell’estate

Intensificati i controlli nel periodo estivo.

Durante l’estate gli uomini delle Fiamme gialle di Olbia hanno intensificato i controlli delle attività commerciali, prevalentemente bar, ristoranti e stabilimenti balneari, hanno constatato il mancato rilascio di oltre cinquanta documenti fiscali, per un’evasione di diverse migliaia di euro, individuando altresì casi di mancate emissioni relative a noleggio di lettini ed ombrelloni per importi superiori ai 1000 euro.

Numerosi gli interventi effettuati in collaborazione con i funzionari della direzione provinciale del lavoro, concentrati soprattutto sugli stabilimenti balneari. In particolare, su 22 esercizi controllati, 20 sono risultati irregolari in relazione alla posizione lavorativa dei propri dipendenti, 15 sono quelli risultati totalmente in nero, cioè privi di copertura assicurativa e regolare assunzione, e oltre 20 quelli irregolari, per violazioni riconducibili all’orario di lavoro effettivamente svolto. Per tre esercizi è stata proposta la sospensione dell’attività, mentre le sanzioni amministrative superano i 150.000 euro.

Infine, la squadra Cites della Guardia di Finanza di Olbia ha sequestrato, nell’aeroporto Costa Smeralda, esemplari di Pinna Nobilis, più nota come nacchera, elevando verbali pari 1000 euro nei confronti di passeggeri in partenza. Il mollusco, in via di estinzione, è infatti inserito nella lista rossa tra le specie di interesse comunitario che richiedono una protezione rigorosa e perciò ne è vietata la raccolta se non per scopi scientifici.

La squadra operativa del corpo si inserisce negli spazi doganali portuali e aeroportuali per assolvere ai compiti precedentemente demandati al Corpo forestale in materia di commercio illegale della flora e della fauna in via d’estinzione, dal 1° gennaio 2017 attribuiti alla Guardia di finanza, ma anche per dare il proprio contributo agli uffici doganali e alla polizia di frontiera nel contrasto di questi fenomeni lesivi del capitale naturale e della prosperità economica dell’isola.

(Visited 183 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!