Olbia non ha dimenticato: il dolore nelle vie del fango a 6 anni dall’alluvione

Il corteo nelle vie del fango di Olbia.

Un corteo silenzioso ed ordinato. Perché, questa sera, non servivano le parole per ricordare che cosa ha rappresentato per Olbia quella tragedia. Un serpentone che ha marciato compatto partendo dalla chiesa di Sant’Antonio, in via Aspromonte, poco dopo le 20,30. E ha sfilato lungo le vie del fango. In via Vesuvio, in via Tre Venezie, lungo via Malta e via Lazio, in zona Baratta.

In testa la Croce Rossa, con accanto gli uomini della Protezione civile e i tantissimi volontari che quel 18 novembre del 2013 lottarono contro l’impeto dell’acqua dei canali per mettere in salvo le tantissime persone rimaste intrappolate nella marea. Olbia pagó un tributo altissimo in quell’alluvione di 6 anni fa.

Percorrendo le vie questa sera, il corteo le ha ricordate una ad una, intonando l’Ave Maria sulle note della banda Mibelli, facendo volare dei palloncini bianchi in cielo, insieme ad uno azzurro ed uno rosa, in ricordo dei due bambini che il fango ha strappato via. Il tempo non ha lenito il dolore di Olbia per questa tragedia. E la scritta sullo striscione che ha aperto il corteo, Ancora insieme per non dimenticare, è l’esatta affermazione di questo.

(Visited 1.200 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!