Crolla una delle case della vecchia Olbia, il quartiere di San Simplicio chiede più attenzioni

La situazione del quartiere San Simplicio.

Crolla una delle vecchie abitazioni del quartiere San Simplicio. La casa, disabitata e a due passi dalla omonima basilica, versava in condizioni di forte degrado. Faceva parte delle tante case monofamigliari tipiche della “vecchia” Olbia. Alcune sono state ristrutturate, altre invece ogni giorno, come documentano i residenti, diventano deposito di ogni tipo di rifiuti.

Immondizia di ogni tipo, scarsa illuminazione, degrado e strane frequentazioni. Questo è lo scenario di via Fausto Noce e di tutto il quartiere San Simplicio, diventato da qualche anno terra di nessuno. E non passa giorno dove i residenti non denunciano, situazioni di incuria e abbandono proprio nel cuore del centro storico. Sono proprio gli abitanti, infatti, a chiamare spesso per far ripulire tutto.

Altre volte, invece, sono gli stessi a organizzarsi per riparare le condizioni di degrado del loro quartiere. Il quartiere, inoltre, spesso si trova al buio. Sulla via San Simplicio e Fausto Noce le uniche luci sono quelle delle auto di passaggio che non riescono comunque a nascondere le condizioni del manto stradale e del marciapiede.

Se la situazione nelle vie principali è già critica, ancora peggio quella delle traverse. I sigilli delle case abbandonate vengono spesso rimossi da chi poi accumula i rifiuti all’interno delle abitazioni. In poco tempo si trasformano in discariche e spesso si verificano dei crolli a causa del peso del tempo.

(Visited 1.399 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!