Famiglie lasciate senz’acqua, Abbanoa smentisce: “L’allaccio era abusivo”

Terzo giorno senz’acqua per i condomini di Olbia.

Lo slaccio dell’acqua nel condominio in via Bellini ad Olbia non sarebbe avvenuto per morosità, piuttosto per la volontà dei residenti di creare un allaccio abusivo manomettendo la rete idrica tramite un collegamento . È questa la versione dei dirigenti di Abbanoa, che fanno il punto sulla vicenda.

La denuncia.

“I tecnici hanno proceduto a eliminare l’abuso e procedere, come previso in questi casi, con la denuncia di furto d’acqua aggravato – fanno sapere dall’ente -. I collegamenti abusivi alla rete idrica rappresentano dei veri e propri reati perché sono un furto con l’aggravante della manomissione degli impianti e della sottrazione di un bene pubblico“.

Le condanne.

In tutta la Sardegna sono diverse le condanne già inflitte, con multe di oltre 15mila euro, per aver manomesso fraudolentemente la rete idrica pubblica con l’obiettivo di avere acqua in maniera gratuita sulle spalle della collettività.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura