Volano insulti in Consiglio comunale a Olbia durante la discussione del Puc

La discussione del Puc di Olbia.

Volano parole forti in Consiglio comunale di Olbia, dove il sindaco Settimo Nizzi ha mandato a quel paese il consigliere di Liberi e Uniti per Olbia Marco Piro. Il battibecco è nato durante il secondo punto dell’ordine del giorno dedicato all’esame delle osservazioni del Puc, quando consigliere comunale Marco Piro ha contestato la procedura dell’iter, che non è stato prima presentato in Regione per il parere sulle osservazioni.

Il Consiglio comunale avrebbe dovuto esprimersi dopo questo passaggio, secondo quanto contestato dal consigliere. Tuttavia, l’amministrazione comunale ha scelto di vagliare le osservazioni in consiglio, prima di sottoporle conferenza regionale di co-pianificazione. “Stiamo discutendo delle osservazioni in consiglio senza il parere motivato sul piano approvato – ha detto Piro – a che pro? È una cosa gravissima. Stiamo seguendo una procedura non dettata dalla Regione ma solo per scelta politica, chiedo che questo ordine del giorno sia sospeso”.

Un intervento dai toni accesi, dove il sindaco di Olbia ha evidenziato che il vaglio delle osservazioni sul Puc in consiglio è un fatto di democrazia non una diversa interpretazione delle norme. “Se avessimo dato retta alle cose che hai appena detto Piro, solo perché sei arrivato nell’ultimo periodo di campagna elettorale a sederti in consiglio – ha detto il primo cittadino – . Questa è una discussione di atti importanti nell’interesse della comunità intera, in modo che a Cagliari si portino cose concrete già discusse”.

(Visited 3.464 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!