Community hub e Piedibus, si va avanti a Olbia con i progetti dell’Iti

Community Hub

Il progetto dell’Iti a Olbia.

Va avanti il progetto Iti a Olbia, ovvero quello della sponda Sud, per l’inclusione sociale dei quartieri Poltu Cuadu e Sacra Famiglia.

“Ci sono nuove notizie. Sulla community hub abbiamo aggiudicato la gestione – ha dichiarato l’assessora ai Servizi sociali Simonetta Lai -. L’abbiamo già stata arredata, ma il problema è l’apertura proprio fisica. Per quanto riguarda altre iniziative stiamo andando avanti”.

Tra una settimana il primo convegno sull’alimentazione e un altro sull’educazione finanziaria. “Un’iniziativa importante – ha proseguito -, perché per quello che abbiamo visto nei nostri utenti c’è un grande disagio nella gestione dei soldi. stiamo facendo un’attività di promozione per aver persone che possono aiutarli in un cammino che non riescono a portare avanti”.

Tra i progetti dedicati ai bambini c’è il Piedibus. “Lì i bambini delle scuole di Poltu Cuadu e Sacra Famiglia – ha aggiunto Lai – saranno accompagnati da volontari ed educatori, attraverso un percorso chiaramente facilitato e indicato dalla cooperativa che lo gestirà e questo inizierà a gennaio. Stiamo mandando le lettere alla dirigenza per sensibilizzare gli insegnanti. Sarà un progetto carino di socializzazione ed educazione del rispetto della strada e le regole”.

“Abbiamo individuato le 40 persone per l’inclusione lavorativa da inserire in altrettante imprese del quartiere e della città. Abbiamo fatto il primo screeneng e le loro adesione – ha concluso -. Saranno formati e inseriti in altrettante imprese”.

Condividi l'articolo