Il Mater Olbia entra definitivamente a pieno regime e si pensa allo sviluppo futuro

La soddisfazione del Mater Olbia dopo la firma dell’accordo.

“Esprimiamo soddisfazione per l’accordo raggiunto grazie al quale l’attività assistenziale del Mater Olbia entra definitivamente a pieno regime”. Così Giovanni Raimondi, amministratore delegato del Mater Olbia Hospital, si espime dopo la firma del contratto con l’Ats, che ieri mattina sembrava essere stata rimessa in discussione.

“Il Mater Olbia, che ha iniziato la sua attività già dal primo luglio scorso, sta raccogliendo forti segnali di interesse da tutto il territorio della Gallura e dall’intera regione – prosegue Raimondi – conquistando giorno dopo giorno la fiducia dei cittadini che vi si rivolgono”.

Mater Olbia, arriva la schiarita: c’è la firma sul contratto con l’Ats

Merito, prosegue del “proficuo rapporto intrattenuto con le istituzioni, in primis l’assessorato della Sanità”. “Mater Olbia si pone infatti come un tassello del sistema sanitario sardo con l’obiettivo prioritario di contribuire al suo ulteriore sviluppo, nell’interesse di tutta la popolazione – afferma Raimondi -. Un ringraziamento particolare va anche ai quasi 200 collaboratori del Mater Olbia che in questi mesi con impegno e dedizione hanno reso possibile la delicata fase di start-up. Qatar Foundation e Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS continueranno a sostenere con convinzione lo sviluppo del Mater Olbia che ad oggi ha comportato investimenti per oltre 130 milioni di euro”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura